Prezzi lamiere spianate mese di marzo 2019

Come di consueto pubblichiamo i dati relativi ai prezzi riscontrati sul mercato dell’utilizzo, relativamente alle lamiere spianate, di prima scelta.
I prezzi posso variare in funzione delle quantità ordinate.
Sono indicati i livelli di prezzo minimi e medi riscontrati.   
Ti invitiamo a farci avere le tue richieste di materiale tramite la nostra piattaforma.  

1.Seleziona il tipo di acciaio

2.Compila ed invia la richiesta

3.Verifica l’offerta e ordina

L’utilizzo è semplice, veloce e gratuito, senza costi aggiuntivi né spese di abbonamento.

Per ogni necessità o chiarimento, non esitare a contattarci.

A presto.

PREZZI LAMIERE SPIANATE MESE DI MARZO 2019

ProdottoQualitàPrezzo minimo €/tonPrezzo medio €/ton
Lamiere nere spessori base (3-8 mm)S235JR o similari560573
Lamiere Decapate spessori base (3-6 mm)DD11 o similari590603
Lamiere a freddo (Lucido) spessore 1 mmDC01 o similari638650
Lamiere zincate spessore 1 mmDX51D+Z100/140685700

Disponibilità Coils da Spianare

Di seguito pubblichiamo due liste di coils disponibili per spianatura a misura richiesta dal cliente. I prezzi sono validi per materiale  su bancale per spessori sotto 1,5 mm  o su legni per spessori superiori (bancale a richiesta per spessori da 1,5 mm e superori). Prezzo valido per materiale (NON PRIME) reso Nord Italia – Lotto min 15 ton.

Sarà sufficiente selezionare il materiale di interesse e richiedere una o più misure di spianatura. Tutto il materiale è soggetto al venduto nel frattempo.

Nel caso non trovaste materiale di interesse, sarà possibile accedere al nostro configuratore o allegare un file con i formati per i quali richiedete un’offerta.

QualitàCatSpessLarghmisura da specificareKgs
Freddo DC04E0.410473170630
Freddo CRC HC340LA20.512959800625
DX51D20.615005005625
DX54D Z275 MAC20.615153200650
DX53D Z100E0.6510006100650
S220GD Z100 MAOE0.6598012130650
DX51Z100 MAO20.6511219320640
Freddo DC04E0.6514418890590
DX51D Z100 MAOE0.6615588930650
DX56Z100MBOL20.6612021100635
HX220BD Z150 MBO20.6815521200635
DX54 D Z10020.69151510800650
DX52 Z100 MBC skinE0.714939027630
DX53D Z100E0.714003250630
DX56Z105MCOL20.713172240620
DX56 Z100E0.715914815640
DX56Z100MBOL20.7110312280620
DX51D Z100 MAO20.7211315825620
DX51D Z100 MAO20.7212568860620
DX51D Z100 MAO20.7212579300620
DX51D Z100 MAO20.7311314750620
DX56D Z100E0.7313217610640
DX54DZ100MCOL20.7315112230620
CR180BGH Z100 MC20.7310462070620
DX54D Z100 MCO20.7415221300620
DX56 D Z10020.7511745013620
DX54z10020.7610312280620
DX51D Z100 MAOE0.779913210640
CR3ZM8020.7813712000580
HX220 LAD Z100 MAO20.7911743180610
S250GD MAO20.811514900610
DX51 Z100 MAO20.8113285500610
S350GDZ100 MBU20.8415008293610
DX52D20.911103507610
S220GD Z140 MACE191611830620
DX51D Z100 MCNR21114010250600
DX51 Z100 MA2112508820610
DX51D Z100 MBO2115005377610
DX54D Z100 2111106355600
S250GD Z100 M2115004765610
DX51D Z140E1.211604270610
Freddo CRC HC380LAE1.2117416110610
S350GD Z100 MAE1.2144011550630
CR330Y590 ZF OL21.367229340560
S250GD Z275 MA seccoE1.49150427460660
S390GD Z100 MAE1.69809060610
DX51DZ140MBO21.7109020248610
DX51 Z100 MACE1.71125011050620
DX53D Z140 MACE1.75142512700610
DX53D Z140 MACE1.75142512000610
DX56DZ100 MAO22.1514164030600
Allega richiesta
Tutti i formati che vuoi

COIL A CALDO NERO – spianato su legni – Lotto min 15 ton – Reso Nord Italia

QualitàCatSpessLarghLunghezzaKg 
DD11E212507000520
DD11E3.5412484895515
S355E413135450510
DD11E4.0212155415515
DD1126.35124120400515
S315MC bugnatoE6.85185015970540
S700E8103019580680
S700E10150070008000680
Allega richiesta
Tutti i formati che vuoi

Quale futuro per i prezzi dell’acciaio?


Nel primo trimestre del nuovo anno abbiamo assistito ad un susseguirsi di segnali economici di carattere recessivo:

  • PIL Italiano ed Europeo in contrazione rispetto alle attese.
  • Riduzione dell’outlook sull’Italia da parte delle principali agenzie di rating internazionali.
  • Aumento della disoccupazione.
  • Peggioramento del sentiment delle aziende.
    Dal punto di vista Finanziario internazionale (ma anche sul mercato Italiano) le borse hanno messo a segno risultati estremamente positivi e per certi versi inaspettati.
    Di norma si dice che le Borse siano sempre “anticipatrici” di trend economici ma sarà così anche questa volta?
    Da parte nostra professiamo “calma” ed una attenta analisi partendo dal macro fino ad arrivare alle nostre singole attività industriali.
    Parlando del mondo dell’acciaio possiamo segnalare che il primo trimestre del 2019 ha visto il prezzo del minerale di ferro crescere tra il 7 ed il 10 % al mese passando dai 67 $/ton di Dicembre agli 86 $/ton di oggi.
    Il prezzo delle Bramme (materia prima per la produzione di lamiere da treno ed in misura marginale per la produzione di coils) ha raggiunto prezzi di oltre 510 $/ton (ca 460€/ton FOB porto di carico).
    Il prezzo di coils a caldo (Stati Uniti) ha subito invece un ridimensionamento atteso quale conseguenza del riallineamento ai prezzi internazionali dopo l’introduzione dei dazi USA e la conseguente esplosione dei prezzi interni.
    Perché i prezzi in Italia stentano a salire e per certi versi mostrano addirittura segni di debolezza?
    Il mercato siderurgico Italiano è unico al mondo.
  • La capacità imprenditoriale e la capacità di leggere con lucidità i segnali del mercato ha fatto si che molti centri servizi abbiamo acquistato (spesso in importazione) tra novembre e dicembre ingenti quantità di coils.
    Tale atteggiamento ha generato alcune conseguenze:
  • Arrivo in Italia di coils a caldo nell’ordine di 500.000 ton nel solo mese di gennaio e solo dalla Turchia (1.000.000 di tons in tutta Europa)
  • Mancanza di ordini (in misura conseguente) per le acciaierie nazionali che abbiamo visto avere (in alcuni casi) portafogli ordini molto corti con perdita di potere negoziale dettato dalla necessità di produrre
  • Confusione sui prezzi derivante dal fatto che internazionalmente il prezzo è salito/sta salendo ed internamente il prezzo si è fermato ed ha addirittura perso punti.
  • Scelta diffusa da parte degli utilizzatori di “attendere” prima di acquistare.
    Da parte nostra crediamo che gli attuali livelli di prezzo (sul mercato Italiano) non debbano essere visti come un pericolo ma come una possibilità per effettuare “buoni acquisti”. La cautela è d’obbligo perché le variabili in gioco sono troppe e troppo difficili da interpretare poiché soggette a loro volta a mutazioni rapide. Per esempio, Quali conseguenze potrebbe avere la debolezza politica di Erdogan dopo le elezioni amministrative Turche sulla Turchia stessa e sulle economie vicine compresa la nostra?Considerate che la Turchia è oggi il primo esportatore siderurgico verso l’Italia.
    Se avete domande da sottoporci siamo a disposizione

le caratteristiche del materiale zincato

Fra le caratteristiche del materiale zincato, vi sono la Finitura, l’Aspetto Superficiale e la Protezione Superficiale.
LA FINITURA DEL RIVESTIMENTO
Ci sono due tipi di finitura del rivestimento dei prodotti zincati:
FINITURA M – STELLATURA RIDOTTA.
In questo caso il  raffreddamento del rivestimento di zinco viene portato a termine in modo controllato, in maniera tale da ottenere un fiore molto piccolo, che, in alcuni casi può addirittura essere difficile da notare.
FINITURA N – STELLATURA NORMALE
Il rivestimento di zinco raffredda naturalmente. Il fiore avrà dimensioni maggiori, senza pregiudicare la qualità della lamiera zincata.
L’ASPETTO SUPERFICIALE
L’aspetto superficiale può essere di tre tipi A, B, C
ASPETTO SUPERFICIALE TIPO A (NORMALE)
In questo caso sono consentite piccole imperfezioni come piccole puntinature o variazioni della dimensione della stellatura, piccole e leggere rigature e piccole macchie di passivazione
ASPETTO SUPERFICIALE TIPO B (SKINPASSATO)
Questo aspetto viene ottenuto tramite un processo, detto SKINPASS, che prevede che la lamiera venga sottoposta ad un leggero passaggio di laminazione a freddo. Quando viene specificato il materiale con aspetto superficiale B sono permesse piccole imperfezioni derivanti dal passaggio di laminazione a freddo, piccole irregolarità di stellatura. Non sono tollerate cavità.
ASPETTO SUPERFICIALE TIPO C (SUPERIORE)
Il materiale viene sottoposto a SKINPASS. L’aspetto superficiale superiore non deve pregiudicare l’uniformità di una finitura di alta qualità ottenuta mediante verniciatura. L’altra superficie del materiale deve essere almeno di tipo B.
LA PROTEZIONE SUPERFICIALE
La lamiera zincata può essere sottoposta a diversi processi atti a proteggerne la superficie. Possiamo avere le seguenti protezioni superficiali.
TIPO C (PASSIVAZIONE CHIMICA)
Questo processo, normalmente a base di Cromo, protegge la superficie dall’umidità e riduce il rischio di formazione di ruggine bianca. Sono tollerati dei residui giallognoli che non compromettono la qualità del processo e del prodotto
TIPO O (OLIATURA)
E’ un processo che riduce il rischio di corrosione superficiale. Lo strato di olio deve poter essere asportato mediante un idoneo solvente, non nocivo per il rivestimento di zinco
TIPO CO (PASSIVAZIONE + OLIATURA)
E’ la combinazione dei due processi sopra elencati
TIPO S (PASSIVAZIONE ORGANICA, ANTIFINGER)
Il materiale di base viene trattato con un polimero inibitore della corrosione, evita la formazione di impronte. Inoltre, migliora lo scorrimento durante le operazioni di formatura e può fare le veci di un primer, per il materiale che viene verniciato.
TIPO P (FOSFATAZIONE)
Trattamento che migliora l’aderenza di un rivestimento applicato dall’utilizzatore, come la verniciatura. La fosfatazione riduce anche il rischio di corrosione in fase di magazzinaggio e trasporto.
TIPO PO (FOSFATAZIONE + OLIATURA)
E’ la combinazione dei due processi sopra elencatI
TIPO U (NESSUNA PROTEZIONE)
Non viene fatto alcun trattamento protettivo. Viene fornito solamente su espressa richiesta del cliente e sotto la sua responsabilità.

Guarda come funziona il nostro configuratore

PESI TEORICI DELLE LAMIERE

PESI TEORICI DELLE LAMIERE

Di seguito pubblichiamo una tabella con i pesi teorici dei formati commerciali delle lamiere di uso più comune ed un video di come sfruttare il nostro configuratore per ottenere il calcolo

Spessore mmLarghezza mmLunghezza mmKg. Teorico
11000200015.7
11250250024.5
11500300035.3
21000200031.4
21250250049.1
21500300070.7
2.51000200039.3
2.51250250061.3
2.51500300088.3
2.520004000157
31000200047.1
31250250073.6
315003000106
320004000188.4
41000200062.8
41250250098.1
415003000141.3
420004000251.2
51000200078.5
512502500122.7
515003000176.6
520004000314
61000200094.2
612502500147.2
615003000212
620004000376.8
810002000125.6
812502500196.3
815003000282.6
820004000502.4
1010002000157
1012502500245.3
1015003000353.3
1020004000628
1210002000188.4
1212502500294.4
1215003000423.9
1220004000753.6
1510002000235.5
1512502500368
1515003000529.9
1520004000942
1810002000282.6
1812502500441.6
1815003000635.9
18200040001130.4
2010002000314
2012502500490.6
2015003000706.5
20200040001256

I DIFETTI DELLE LAMIERE : LA PLANARITA’

Quando possiamo dire che una lamiera ha un difetto di planarità?

Talvolta capita che un foglio di lamiera non sia perfettamente in piano e, conseguentemente, possano essere pregiudicare alcuni utilizzi. Ma quando possiamo dire che il difetto è tale da essere fuori dalle tolleranze accettabili?

Per determinare la planarità bisogna effettuare una misurazione della distanza fra due punti di contatto della lamiera e la superficie in piano su cui viene appoggiata la lamiera stessa.

Qualora vi siano più punti in cui la lamiera risulta avere uno scostamento con la superficie piana d’appoggio, si considererà il punto con scostamento maggiore, al fine di determinare se la lamiera risulta essere fuori o in tolleranza. Ad esempio: se troviamo un punto in cui lo scostamento è di 15 mm ed un altro punto in cui lo scostamento è di 18 mm, dovremo considerare il maggiore dei due.

Una volta verificato tale scostamento, bisogna comparare il valore, a quanto esposto nella tabella sotto riportata, valida per acciai con Re ≤ 300 MPa

Spessore nominale mm.Larghezza nominale mm.Tolleranze su planarità mm.Tolleranze ristrette su planarità mm.
≤ 2,00≤ 1200189
≤ 2,001200 < Largh.≤ 15002010
≤ 2,00>15002513
2,00< Spess ≤ 25,00≤ 1200158
2,00< Spess ≤ 25,001200 < Largh.≤ 1500189
2,00< Spess ≤ 25,00>15002312

FUORI SQUADRO

I DIFETTI DELLE LAMIERE : IL FUORI SQUADRO

Che cos’è il fuori squadro?

Talvolta capita che in un foglio di lamiera ci sia una differenza fra le due diagonali. Questa difettosità si definisce fuori squadro. Bisogna ricordare che la misurazione deve avvenire con fettuccia metrica.

FUORI SQUADRO

Per poter determinare il fuori squadro, dobbiamo verificare la differenza fra la diagonale maggiore e la diagonale minore. Il valore che abbiamo ottenuto non deve eccedere l’1% della larghezza effettiva del foglio. In caso positivo, potremo considerare la lamiera non conforme.

Ad esempio: Su una lamiera di larghezza 1500 mm, misuriamo la Diagonale maggiore 3530 mm – Diagonale minore 3500 mm

Facendo 3530-3500= 30 mm differenza fra le due diagonali

La tolleranza è dell’ 1% sulla larghezza effettiva, ovvero 15 mm. La differenza che abbiamo rilevato è di 30 mm, possiamo dire che la lamiere è fuori tolleranza.

Influenza elementi chimici nell’acciaio

Gli elementi chimici presenti nell’acciaio, a seconda del loro tenore, conferiscono determinate caratteristiche all’acciaio stesso. Qui di seguito elenchiamo alcuni elementi e la loro influenza sugli acciai.
ELEMENTOSIMBOLOINFLUENZA DI UN ELEVATO VALORE
FosforoP+ Resistenza alla corrosione - Zincabilità
CarbonioC+ Temprabilità + Rm - Piegatura - Imbutitura - Saldabilità
IdrogenoH- Bassa resilienza
OssigenoO- Produce effervescenza
AzotoN+ Resistenza alla corrosione + Influenza su caratteristiche meccaniche
ManganeseMn+ Rm + Resilienza + Durezza + Temprabilità - Saldabilità - Zincabilità - Rilaminabilità - Propensione all'imbutitura
AlluminioAl+ Affinazione del grano dell'acciaio
SilicioSi+ Resistenza all'ossidazione + Resistenza alla corrosione + temprabilità - Zincabilità - Creazione di scaglia di laminazione (calamina)
TitanioTi+ Caratteristiche meccaniche - Zincabilità
NiobioNb+ Caratteristiche meccaniche - Zincabilità
ZolfoS+ Duttilità - Zincabilità
MolibdenoMo+ temprabilità + Resistenza al surriscaldamento + Resistenza alla corrosione + resistenza all'usura + Durezza + Affinazione del grano dell'acciaio + Saldabilità
CromoCr+ temprabilità + Durezza + Tenacità + Resistenza al surriscaldamento + Resistenza all'ossidazione + Resistenza all'usura - Saldabilità - Zincabilità
VanadioVn+ Resistenza meccanica + Resistenza all'usura - Saldabilità - Zincabilità
RameCu+ Resistenza all'ossidazione atmosferica - Saldabilità
TungstenoW+ Resistenza al surriscaldamento + Durezza
NichelNi+ Temprabilità + Durezza + Tenacità + Resistenza al surriscaldamento + Resistenza all'usura + Resistenza all'ossidazione - Saldabilità – Zincabilità
CobaltoCo+ Durezza

acciaio al rialzo.

Tutti gli indici dell’acciaio volgono al rialzo.

Ci aspettiamo un importante balzo in avanti  dei prezzi di tutti i prodotti siderurgici  nelle prossime settimane in conseguenza delle forti  pressioni rialziste che si stanno registrando sui più importanti indici internazionali.

L’iron ore è cresciuto di oltre il 20% negli ultimi 10 gg  passando dai 74 $ del 22/01/2018  agli 88 $ di oggi.

Acciaio al rialzo

I futures cinesi sui coils a caldo sono in rialzo da oltre 3 settimane e, con la fine del capodanno,  ci aspettiamo che tale pressione si riversi  anche sui prezzi in esportazione.

Le acciaierie Turche,  importanti fornitrici di acciaio per il mercato Europeo,  stanno chiedendo aumenti tra i 20 ed i 30 $  per imbarco aprile/maggio.

Il prezzo delle bramme d’importazione,  necessarie  tra l’altro alla produzione delle lamiere da treno, ha registrato aumenti di ca. 30 $/ton.

Sembra quindi terminato il lungo periodo di discesa dei prezzi che ci ha accompagnato negli ultimi 6 mesi.

La cautela è aspetto imprescindibile con cui valutare tutte le previsioni che, in quanto tali,   saranno considerate attendibili sono dopo che si saranno realizzate,

Restiamo a disposizione per approfondimenti e confronti.

La nostra piattaforma è disponibile  per la ricerca dei prodotti di vostro interesse.

Rifugio acciaio inox

A 3.835 metri di altitudine, sul massiccio del Monte Bianco, il 28 giugno 2013 è stato inaugurato un rifugio alquanto futuristico, per la gioia degli scalatori alle prese con la risalita della più alta vetta alpina.

Gouter solar 20130823

Denominata “Refuge du Gouter”, la costruzione si trova nel dipartimento dell’Alta Savoia, precisamente nel comune di Saint Gervais les Bains, lungo la via normale francese di salita al Monte Bianco, in una posizione non molto distante dalla sommità dell’Aigulle.

Il piccolo edificio è stato progettato dall’architetto svizzero Hervè Dessimoz e presenta una struttura esterna fatta in acciaio inossidabile, robusta e all’avanguardia, tanto da resistere senza problemi alle estreme condizioni climatiche presenti in zona.

Caratterizzato, quindi, da un aspetto “metallico” che contrasta con l’incantevole natura circostante (a dimostrazione che un sapiente uso dell’acciaio offre spesso soluzioni geniali), questo moderno ricovero è capace di accogliere fino a 120 persone, tra aree comuni e letti a castello assolutamente confortevoli.

Il Refuge du Gouter è completamente autosufficiente sia dal punto di vista energetico che idrico, raggiunge un’altezza di 16 metri e poggia su fondamenta scavate nella roccia fino a 14 metri di profondità: in questo modo riesce a sopportare venti che soffiano a 300 km/h e nevicate più che abbondanti, il tutto mentre si affaccia su un dirupo di circa 1.500 metri.

I gestori di tale tecnologico riparo ci tengono a precisare che è fondamentale prenotare per tempo il proprio posto, sia perché in loco è difficile scovare soluzioni altrettanto sicure qualora fosse tutto esaurito e sia perché, per ovvi motivi, non è possibile tenere aperta la struttura 365 giorni all’anno.

Nel settore dell’edilizia gli acciai inossidabili più utilizzati sono gli acciai austenitici AISI 304, AISI 304L, AISI 316, AISI 316L e l’acciaio ferritico AISI 430. Tutti questi acciai hanno una buona deformabilità, buona capacità di assorbire grosse quantità di energia, un aspetto estetico gradevole, buona tenacità anche a basse temperature, resistenza al fuoco e completa riciclabilità.

Acciaio inossidabile, una brillante inventiva e ospiti temerari sono gli ingredienti che hanno trasformato in realtà questo efficiente gioiellino dell’edilizia, dotato di un’insolita (ma piacevole) estetica per una location così suggestiva e impervia.

acciao corten

Un materiale molto versatile e caratterizzato da eccezionali proprietà estetiche e soprattutto strutturali è il CORTEN, un
particolare tipo di acciaio brevettato nel 1933 dall’acciaieria United States Steel Corporation.

Il CORTEN deve il proprio nome alle sue qualità principali, infatti è composto dall’accostamento delle parole CORrosion
resistance (resistenza alla corrosione) e TENsile strenght (resistenza alla trazione): da un lato, quindi, ha un’enorme capacità di
proteggersi dalla corrosione elettrochimica grazie alla sua composizione (in grado di rilasciare una polvere di ossidi che vanno a
patinarne la superficie); dall’altro, è resistente al punto da sopportare forze non indifferenti.
Questo acciaio tecnicamente è un materiale a basso contenuto di lega, originariamente di cromo, rame e fosforo (in seguito
sostituito in parte dal nichel e da altri elementi).
Al giorno d’oggi utilizzato in diversi settori, dall’edilizia, alle infrastrutture e anche in campo artistico, il CORTEN è nato per
rivestire cisterne e containers d’ogni genere per il trasporto delle merci, data la sua incredibile durata.
Esteriormente il CORTEN si presenta di un color ruggine, opaco e alquanto uniforme.
Ecco alcuni esempi che mostrano la grande versatilità che contraddistingue tale acciaio: ponti, interni, oggetti di design, sculture,
edifici, strutture moderne ed eleganti, creazioni rustiche, un’infinità di opere nate dal perfetto incontro tra il genio umano e i
materiali offerti dalla nostra Madre Terra.

RichardSerra Fulcrum2 HE IPE cantiere Basauri - Esculturas 04

Differenza lamiere decapate e nere

Sulle lamiere nere e sulle lamiere decapate abbiamo già scritto degli articoli specifici. 

Qui vogliamo riassumere in poche parole le differenze fra queste due tipologie di lamiera.

lamiere nere
lamiere nere

All’origine di una lamiera decapata c’è una lamiera nera. Le lamiere nere nascono da un processo di laminazione detto “laminazione a caldo”.

La laminazione a caldo forma sulla superficie del coil o della lamiera da treno, la cosiddetta calamina o scaglia di laminazione, ovvero uno stato di ossido superficiale. 

Per rimuovere gli strati di ossido superficiale, al fine di ottenere una superficie adatta ad essere successivamente ricoperta, si effettua il trattamento di decapaggio. 

Il decapaggio, avviene normalmente con l’utilizzo di soluzioni di acido cloridrico o acido solforico. Vengono anche utilizzati inibitori di corrosione, al fine di controllare l’attacco dell’acido sul metallo. A seguito del decapaggio la superficie del metallo risulterà ripulita dai residui di ossido e dalla calamina, o scaglia di laminazione.

Per maggiori ragguagli vi indirizziamo ai precedenti articoli. lamiere nere e lamiere decapate

123steel.it è presente, con il proprio network di fornitori di lamiere, nastri, bandelle e cesoiato, nero e decapato, nelle principali regioni italiane (Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Piemonte, Toscana, ecc.) per poter offrire ai propri clienti il miglior prezzo del mercato. 

Il team

di 123steel.it

Acciaio e arte

La gigantesca scultura di un alce, chiamata“Storelgen”,affascina dal 2015 gli autisti che percorrono la suggestiva stradanorvegese E3.

alce acciao   inox AISI 316
alce acciaio

Ci troviamo nella zona di Stor-Evdal, cioè nel mezzo tra la capitale Oslo e la città di Trondheim, in un’area pic-nic realizzata apposta per permettere agli autisti di riposarsi durante un lungo tragitto e non mettere a repentaglio la propria e l’altrui incolumità.

La scultura è fatta in acciaio inox AISI 316 ed èalta la bellezza di 10.3 metri, per una lunghezza di 11.5 ed è atutti gli effetti la più grande a ritrarre questo prezioso animale,vera icona nazionale e per questo venerato quasi come una divinità dagli abitanti locali.

Realizzata dall’artista norvegese Linda Bakke, questa sensazionale opera d’arte è parte di un progetto promosso dalla Norwegian Public Roads Administration (NPRA), è nata proprio con l’ottica di spingere le persone a fermarsi per ammirarla e, quindi, a ricaricare le energie prima di mettersi nuovamente alla guida.

Inoltre, tale lavoro vuole rimarcare l’importanza di rispettare e salvaguardare una creatura tanto importante e, ovviamente, la natura nella sua completezza.

L’alce d’acciaio è costata più di 200.000 euro ed è caratterizzato da una lavorazione sublime, capace di far sembrare leggera e armoniosa una struttura tanto imponente.

alce acciao inox AISI 316

Prodotta in Cina dalla Dry Art Ltd, la scultura è stata finanziata dalla Sparebanken Hedmark Art Fund, diventando subito un simbolo per l’intera regione che la ospita con orgoglio.

Link:
Info e immagini: LINDA BAKKE(https://lindabakke.webs.com/sculptureskulptur.htm

TAGLIO LASER LAMIERE SPIANATE

Cos’è il taglio laser lamiere?

Le lamiere spianate, siano esse nere o decapate, vengono spesso usate nel taglio laser per ricavarne pezzi di varie fogge e dimensioni. Gli spessori lavorabili sui laser vanno dall’1,5 mm fino al 20 mm e oltre ( lamiere decapate o nere) mentre se si parla di lamiere a freddo si ragiona su spessori dallo 0,5 mm fino al 3 mm.

Quali sono i formati?

I formati standard dei fogli impiegati sui laser sono detti commerciali e le loro misure sono 1000×2000, 1250×2500, 1500×3000. Oggi molti laser hanno una tavola 2000×4000.
Per il taglio laser vengono prodotte specifiche qualità che ottengono varie denominazioni a seconda del produttore:
Laser 420MC – Laser 355MC (Le norme sugli acciai si possono consultare sul blog all’articolo norme comparative acciaio).

taglio laserA seconda dello spessore e delle caratteristiche dell’acciaio la velocità di taglio subisce delle variazioni anche significative.
La tolleranza di taglio, nei migliori laser a fibra, è riconducibile nel range di +/- 0,25 mm
La lamiera decapata o la lamiera a freddo sono, per caratteristiche di pulizia della superficie, le più adatte per esaltare le prestazioni del taglio laser.

il Team 123steel.it

Acciaio, pericoli all’orizzonte

Sulla base delle informazioni in nostro possesso si sta profilando un pericolo degno di nota relativamente ad un deficit di materie prime, con particolare con riferimento all’ iron Ore.

Questo potrebbe portare nei prossimi mesi, e per un periodo di tempo non trascurabile, ad un consistente incremento del prezzo dell’acciaio.

I produttori mondiali più importanti riducono costantemente le stime delle produzioni di minerale di ferro. Questo ha portato, in alcuni mercati importanti come quello Cinese, ad aumenti di oltre un terzo del prezzo solo quest’anno.

I valori riscontrati non si manifestavano a questi livelli da metà 2014. A contribuire a questa tendenza sono stati i danni provocati in Australia dai forti cicloni e dall’incendio al porto di Cape Lambert che hanno indotto il colosso Australiano Rio Tinto ad abbassare le stime di esportazione della materia prima utilizzata nella produzione dell’acciaio. La stessa revisione al ribasso delle stime di materiale esportato è stata fatta dall’altro produttore australiano, BHP Billiton.

In Brasile, la Vale, primo produttore mondiale di minerale di ferro, ha dovuto fermare alcune miniere, con ingenti diminuzioni del prodotto estratto. La società stima che le forniture, a livello mondiale, possano subire un calo fino a circa il 20% del totale. Quest’anno l’offerta di minerale di ferro potrebbe non soddisfare la domanda mondiale ed alcune primarie banche mondiali ipotizzano che i prezzi potrebbero aumentare considerevolmente nei prossimi mesi.In Cina la produzione di acciaio ha ripreso in maniera vigorosa e, contestualmente, alcune miniere vengono chiuse per motivi legati all’eco-sostenibilità. Alcune società di ricerca intravedono rischi rilevanti sia per il mercato cinese che per quello Europeo e Medio Orientale.