I DIFETTI DELLE LAMIERE : LA PLANARITA’

Quando possiamo dire che una lamiera ha un difetto di planarità?

Talvolta capita che un foglio di lamiera non sia perfettamente in piano e, conseguentemente, possano essere pregiudicare alcuni utilizzi. Ma quando possiamo dire che il difetto è tale da essere fuori dalle tolleranze accettabili?

Per determinare la planarità bisogna effettuare una misurazione della distanza fra due punti di contatto della lamiera e la superficie in piano su cui viene appoggiata la lamiera stessa.

Qualora vi siano più punti in cui la lamiera risulta avere uno scostamento con la superficie piana d’appoggio, si considererà il punto con scostamento maggiore, al fine di determinare se la lamiera risulta essere fuori o in tolleranza. Ad esempio: se troviamo un punto in cui lo scostamento è di 15 mm ed un altro punto in cui lo scostamento è di 18 mm, dovremo considerare il maggiore dei due.

Una volta verificato tale scostamento, bisogna comparare il valore, a quanto esposto nella tabella sotto riportata, valida per acciai con Re ≤ 300 MPa

Spessore nominale mm.Larghezza nominale mm.Tolleranze su planarità mm.Tolleranze ristrette su planarità mm.
≤ 2,00≤ 1200189
≤ 2,001200 < Largh.≤ 15002010
≤ 2,00>15002513
2,00< Spess ≤ 25,00≤ 1200158
2,00< Spess ≤ 25,001200 < Largh.≤ 1500189
2,00< Spess ≤ 25,00>15002312

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *