COSA SONO LE LAMIERE LUCIDE (O LAMIERE A FREDDO)

 

Le lamiere lucide, vengono realizzate a seguito di un processo di laminazione a freddo; ovvero una lavorazione meccanica eseguita a temperatura ambiente, atta a ridurre lo spessore della lamiera.

La laminazione a freddo fornisce alla lamiera una migliore resistenza meccanica in quanto interviene sulla struttura dell’acciaio, conferendo anche una migliore finitura superficiale.

La laminazione a freddo consiste nel far passare il materiale fra coppie di rulli che vengono tenuti ad una distanza minore rispetto allo spessore del materiale. In questo modo, la lamiera che passa sotto questi rulli, viene assottigliata. Si otterrà dunque un rotolo più lungo nel senso della laminazione. Per ottenere lo spessore desiderato, potrebbe essere necessario eseguire il processo di laminazione a freddo più volte.

Gli acciai laminati a freddo vengono classificati in ordine crescente di formabilità (DC01, DC03, DC04, DC05, DC06) e vengono utilizzati per lavorazioni a freddo meno critiche (DC01) fino a imbutiture profonde (DC05, DC06).

Le lamiere a freddo possono essere fornite con diversi requisiti a livello di aspetto superficiale.

L’aspetto superficiale può essere di TIPO A o di TIPO B. L’aspetto superficiale A prevede che possa esserci la presenza di piccoli pori, leggeri graffi, piccoli segni, lievi rigature o leggere colorazioni che non precludono la formabilità né l’applicazione di rivestimenti superficiali.

L’aspetto superficiale di TIPO B risulta migliore, è privo di difetti che possano pregiudicare una verniciatura successiva o un rivestimento elettrolitico.